Your Solution | Guida alla polizza vita - Your Solution
protezione,tutela,pianificazione,futuro,pensione,previdenza,accantonamento,rischio,morte,vita,pac,assicurazione,protezione famiglia,protezione azienda,tutela patrimonio,private insurace,consulenza,welfare,welfare evoluto,finanza,investire,soluzioni finanziarie,portafoglio,gestione,polizza,risparmio,fiscalità,figli,diversificazione,personalizzazione,sicurezza,successione,eredità,tfr,innovazione,lps,impignorabile,insequestrabile,prestazione,responsabilità cda,tassazione,franchigie,aliquote,riservatezza,programmare,pianificare,tutela,testamento,olografo,patrimonio,titoli,gestione azionaria,fondi,fondi quotati,etf,box assicurativo,salute,polizza sanitaria,polizza vita,tcm,
protezione, tutela, pianificazione, futuro, pensione, previdenza, accantonamento, rischio, morte, vita, pac, assicurazione, protezione famiglia, protezione azienda, tutela patrimonio, private insurace, consulenza, welfare, welfare evoluto, finanza, investire, soluzioni finanziarie, portafoglio, gestione, polizza, risparmio, fiscalità, figli, diversificazione,personalizzazione,sicurezza,suiccessione,eredità,tfr,innovazione,lps,impignorabile,insequestrabile,prestazione,responsabilità cda,tassazione,franchigie,aliquote,riservatezza,programmare,pianificare,tutela,testamento,olografo,patrimonio,titoli,gestione azionaria,fondi,fondi quotati,etf,box assicurativo,salute,polizza sanitaria,polizza vita,tcm,
2951
post-template-default,single,single-post,postid-2951,single-format-standard,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,large,shadow3

BLOG

 
POLIZZA VITA

Guida alla polizza vita

Stipulare una polizza vita per mettere al sicuro il proprio futuro e quello delle persone che ci stanno a cuore è una scelta saggia e responsabile. Per compierla nel migliore dei modi ti proponiamo questa mini-guida per orientarti ed individuare la soluzione più adatta ai tuoi obiettivi ed alla tua situazione

MAGGIORI INFORMAZIONI  CHIAMA  0372.20405   –   INFO@YOUR-SOLUTION.IT

A chi conviene assicurarsi sulla vita e perché

  • A chi ha persone care che dipendono economicamente e praticamente da lui: figli, partner, altri familiari non autosufficienti
  • A chi ha contratto un mutuo o un debito importante che non vuole rischiare di lasciare agli eredi o non vuole rischiare che questi perdano la proprietà dell’immobile acquistato
  • A tutti coloro che hanno un budget familiare con entrate e uscite vicine tra loro e, quindi, una capacità di risparmio che non permette di far fronte ad imprevisti importanti
  • A chi non ha familiari che potrebbero occuparsi di lui in caso in un’invalidità permanente che impedisse di lavorare
  • A chi ha avviato un’attività nuova o l’ha rifinanziata e vuole proteggere il patrimonio personale dall’investimento dell’azienda
  • Agli imprenditori che hanno bisogno di alcune persone specifiche per produrre reddito, in assenza delle quali avrebbero un danno economico
  • A chi desidera ottimizzare gli oneri fiscali di successione in favore degli eredi

Se almeno una delle situazioni di questo elenco corrisponde ad uno dei tuoi bisogni, leggere questa guida ti sarà molto utile per fare una scelta accurata e responsabile per te stesso, i tuoi cari e le tue aspirazioni per il futuro

Perché scegliere una polizza vita temporanea caso morte?

La polizza vita caso morte o temporanea caso morte (a volte abbreviata in tcm) è la forma più comune di assicurazione sulla vita e anche, spesso, la più conveniente.
Il funzionamento di questa assicurazione è molto semplice.

Prevede che, in caso di morte della persona assicurata (o di invalidità se anche questa possibilità è prevista), ad un terzo soggetto venga pagata la somma che è stata scelta al momento della stipula del contratto di assicurazione.
I soggetti coinvolti in questo contratto sono, quindi, almeno tre, in alcuni casi anche di più.
Il primo è la compagnia assicurativa che si impegna a pagare nel caso si verifichi, durante la validità del contratto, l’evento per il quale si è deciso di assicurarsi, evento che viene definito sinistro.
Il secondo è la persona che stipula il contratto e che si fa carico dei costi, ovvero il cosiddetto contraente della polizza. Quest’ultimo può assicurare sé stesso ed assumere, quindi, anche il ruolo di assicurato, oppure una terza persona (il coniuge, un familiare, un dipendente).

Indipendentemente dal fatto che il contraente coincida o meno con la persona assicurata, spetta comunque a lui di identificare il beneficiario o i beneficiari che riceveranno le somme assicurate in caso di sinistro.
Va da sé che la polizza vita è uno strumento utilissimo per tutelare le persone che dipendono economicamente dalla presenza e dalla capacità di lavorare di altre.

La perdita di un familiare è un evento irreversibile e, quindi, terribilmente difficile da accettare per una famiglia. Poter beneficiare di una polizza vita, tuttavia, permette di affrontare le difficoltà, sollevati dalla preoccupazione economica e, quindi, con l’opportunità di poter comunque portare a termine i progetti futuri: il pagamento di un mutuo, gli studi universitari dei figli, l’investimento in un’attività in proprio.

Senza pensare troppo in grande, una polizza vita permette di sostenere le spese correnti – ad esempio l’affitto – e reintegrare le spese improvvise dovute ad un’invalidità o un decesso, come le spese mediche o le tasse di successione.

FONTE : METLIFE  

 

 

 

LEAVE A COMENT