BLOG

 
ANT GROUP

FINTECH :ANT FINANCIAL
La trasformazione di Ant Financial Pechino ha ridisegnato l’attività di Ant mentre si prepara per l’IPO di successo Jack Ma Jack Ma’s Ant Group è cambiato oltre ogni riconoscimento nei cinque anni trascorsi da quando è stato segnalato per la prima volta che stava cercando un’IPO.

ANT GROUP

Dopo aver innovato il commercio tradizionale con Alibaba Group, #JackMa ha saputo approcciare il mondo della #finanza applicando la sua visione tecnologica per creare il nuovo colosso del #fintech Ant Group.
Fondato nel 2014, Ant è oggi in assoluto il più grande player finanziario mondiale per numero di clienti, transazioni e capitalizzazione.

A quei tempi, Zhejiang Ant Small & Micro Financial Services Group era una società da 50 miliardi di dollari che stava sconvolgendo il sistema finanziario cinese, offrendo a chiunque avesse un telefono cellulare un modo semplice per pagare le cose e investire i propri risparmi senza dover andare in banca

. Oggi Ant punta a una valutazione da $ 200 miliardi a $ 300 miliardi in una doppia quotazione a Hong Kong e Shanghai, sebbene gli incontri con gli investitori siano ancora in corso.

Domina ancora i pagamenti mobili in Cina, ma invece di competere con il settore finanziario, è diventato un supermercato digitale di offerte altrui, consentendo agli utenti di acquistare a credito, investire in fondi comuni di investimento e trovare assicurazioni attraverso attori affermati.

Ha persino cambiato nome, da Ant Financial ad Ant Group, per sottolineare che si tratta di una società tecnologica, piuttosto che di servizi finanziari. Ant ha guadagnato Rmb18bn ($ 2.6bn) di utile netto su Rmb120.6bn di entrate lo scorso anno.

Ha eclissato quella cifra nella prima metà di quest’anno, secondo il suo deposito IPO, con un utile netto che ha raggiunto Rmb21.9bn.

Quella crescita ha impressionato gli analisti, con David Dai della Bernstein Research che suggerisce che Ant probabilmente finirà per scambiare con un guadagno di 30 volte simile a quello dei suoi colleghi Tencent e Visa.

La trasformazione di Ant da fornitore diretto di servizi finanziari a aggregatore di un numero enorme di clienti per i servizi di altre persone è iniziata nel 2017, quando i regolatori di Pechino hanno iniziato a preoccuparsi per il ruolo che la società stava giocando nel sistema finanziario.

Le commissioni che Ant ha guadagnato l’anno scorso abbinando i suoi utenti alle offerte di prestiti, gestione patrimoniale e assicurazioni delle società finanziarie hanno contribuito per il 63% alle sue entrate nella prima metà dell’anno, rispetto al 44% nel 2017.

Tuttavia, Martin Chorzempa del think tank del Peterson Institute of International Economics ha notato che gran parte del sistema finanziario cinese è stato riorganizzato attorno a piattaforme tecnologiche.

“È il peggior incubo dei banchieri occidentali di ciò che accadrebbe in un sistema bancario aperto”, ha affermato Chorzempa. “In sostanza, le banche perdono il loro rapporto diretto con il cliente e tutto questo è mediato dalla piattaforma”.

Pagamenti  L’app di pagamento di Ant, Alipay, è stata lanciata nel 2004 come servizio per gli acquirenti sul sito di e-commerce di Alibaba.

Oggi è ampiamente utilizzato anche nel mondo reale, con oltre 80 milioni di commercianti che accettano pagamenti tramite l’app ogni mese.

Ma l’attività di pagamento di Ant, che ha elaborato Rmb118tn ($ 17tn) di transazioni nella Cina continentale nell’anno fino alla fine di giugno, è sempre più sotto pressione da WeChat di proprietà di Tencent. © AFP tramite Getty Images Secondo Analysys, la sua quota del mercato dei pagamenti di terze parti in Cina è scesa da tre quarti nel primo trimestre del 2015 a circa la metà nel primo trimestre di quest’anno.

In un negozio nel mercato di Qijiayuan a Pechino che vende bibite, snack e vini, quasi tutti gli acquirenti scansionano il codice QR di Alipay o WeChat per pagare.

“La maggior parte dei clienti utilizza WeChat Pay in questi giorni, pochissimi usano Alipay e ancora meno usano contanti”, ha detto la proprietaria, la signora Xiao.

Né Tencent né Ant le addebitano una commissione per le transazioni. Ivan Platonov della società di ricerca EqualOcean ha affermato che gli acquirenti preferiscono utilizzare WeChat perché possono facilmente passare dalla messaggistica sull’app ai pagamenti.

WeChat è anche il canale dominante per i trasferimenti di denaro tra amici e parenti. Ma il monopolio di Alipay sui pagamenti per gli acquisti sulle piattaforme di e-commerce di Alibaba aiuta a rimanere il leader nei pagamenti per il commercio online, ha affermato Platonov.

Il signor Dai ha affermato che, sebbene i pagamenti siano il canale che attira gli utenti nell’ecosistema di altre offerte di Ant, non è redditizio come linea di business autonoma.

In parte ciò è dovuto al fatto che le autorità di regolamentazione nel 2017 hanno iniziato a ridurre la quantità di contante inutilizzato detenuto nei conti utente che i gruppi di pagamento potrebbero investire a proprio vantaggio, un’importante fonte di reddito da interessi, dal 100% a zero.

La riduzione della quota dei pagamenti delle entrate di Ant – dal 55% nel 2017 al 36% nella prima metà dell’anno – ha anche contribuito a rafforzare i profitti di Ant.

Prestito Anche i consumatori che pagano con Alipay iniziano a prendere in prestito da esso. Alipay concede piccoli prestiti a consumatori e piccole imprese e guadagna una commissione di servizio dal prestatore legata al saldo del prestito.

L’anno scorso i ricavi derivanti dalla sua attività di prestito sono cresciuti dell’87% su base annua a 42 miliardi di Rmb ed è stato il principale motore di entrate di Ant nel primo semestre.

Circa 500 milioni di clienti hanno contratto prestiti tramite Alipay negli ultimi 12 mesi.

Il saldo dei prestiti al consumo che ha erogato era pari a 1,7 trilioni di Rmb al 30 giugno, con il 98% del credito concesso dalle sue 100 banche partner o cartolarizzato dalla società e venduto sul mercato. Il credito totale della Cina su carte bancarie e carte di credito è stato di Rmb6.5tr nello stesso periodo.

Consigliato FT Notizie Briefing podcast 8 min di ascolto I produttori di vaccini Covid-19 cercano protezioni, aumentano le scorte di costruttori di case statunitensi, IPO di Ant “Gran parte del processo decisionale, dei dati, dell’analisi dei rischi, delle regole, del prodotto finanziario – è tutto progettato dalla società tecnologica, non dalle banche”, ha affermato Chorzempa.

“Le banche forniscono il capitale, ma in un certo senso le banche stanno diventando dei tubi stupidi. . . competere per clienti e aziende sulle piattaforme dei grandi giganti della tecnologia “, ha affermato.

Quest’anno l’epidemia di coronavirus ha fatto aumentare i tassi di insolvenza sui prestiti. Anche se Ant non è alle prese con le insolvenze, mantenere il tasso basso è importante per i suoi partner di prestito.

La società in precedenza ha lottato per trasformare il suo annunciato sistema di valutazione del credito, Sesame Credit, in un utile determinante del prestito ed è stato menzionato solo una manciata di volte nel prospetto di 674 pagine di Ant come un “punteggio di affidabilità” utile per la prenotazione di hotel e bici senza deposito affitti.

Gestione patrimoniale Ant ha introdotto il suo fondo Yu’E Bao nel 2013, consentendo ai clienti di investire le pile di denaro che crescono nei loro conti Alipay.

Per anni la sua  filiale Tianhong Asset Management ha investito tutto il denaro e si è classificata come il più grande fondo del mercato monetario del mondo.

Oggi non è più così, con normative più severe a partire dal 2017 che costringono gradualmente Tianhong a ridurre l’importo che ogni utente potrebbe investire con il fondo.

Chloe Qu, analista di Morningstar, ha affermato che le autorità di regolamentazione sono intervenute quando hanno creduto che il fondo Yu’E Bao fosse cresciuto così tanto che un’ondata di prelievi avrebbe potuto causare un rischio sistemico al sistema finanziario. Ant ora offre fondi concorrenti nello slot Yu’E Bao e la signora Qu ha detto che la maggior parte degli utenti ha poca idea di quale azienda stia effettivamente gestendo i loro soldi. “Se riesci a ottenere il tuo prodotto nel canale Yu’E Bao che è come una macchina per fare soldi, le persone stanno solo accumulando i loro soldi”, ha detto.  Ant guadagna una piccola commissione sui soldi che i suoi oltre 500 milioni di utenti investono con i suoi partner di asset management come la joint-venture cinese di Invesco e Bank of China Investment Management.

È la più grande piattaforma di servizi di investimento online in Cina per asset in gestione, con un totale di Rmb4.1tn investiti attraverso la piattaforma al 30 giugno.

L’anno scorso, la linea di business è cresciuta del 22% su base annua e ha aggiunto Rmb17bn alla top line di Ant. Assicurazioni e altri progetti L’attività assicurativa di Ant ha contribuito al 7% dei ricavi lo scorso anno, crescendo del 107% anno su anno.

Come con le altre sue offerte, l’azienda guadagna commissioni in base alla percentuale dei premi e dei contributi che gli utenti pagano alle compagnie di assicurazione che distribuiscono i prodotti.

Le iniziative di innovazione dell’azienda, come un progetto di catena a blocchi, sono altrettanto piccole, contribuendo con meno dell’1% delle entrate lo scorso anno.

FONTE: FINANCIAL TIMES

 

 

LEAVE A COMENT