BLOG

 
Global Blockchain Bond

La Banca Mondiale ha quotato il primo Global Blockchain Bond

01 Set 2018, by Your Solution in BANCA MONDIALE, BLOCK CHAIN, educazione finanziaria, financial literacy, Global Blockchain Bond

La Banca Mondiale ha quotato il primo Global Blockchain Bond

 La Banca Mondiale ha lanciato bond- i (nuovo strumento di debito azionato dalla blockchain), il primo bond al mondo da creare, allocare, trasferire e gestire attraverso il suo ciclo di vita utilizzando la tecnologia di ledger distribuito. 

Il bond biennale ha raccolto $ 110 milioni, segnando la prima volta che gli investitori hanno supportato le attività di sviluppo della Banca Mondiale in un’operazione completamente gestita utilizzando la tecnologia blockchain.

La Banca Mondiale ha incaricato la Commonwealth Bank of Australia (CBA) come arrangiatore per il bond il 10 agosto . 

L’annuncio è stato seguito da un periodo di consultazione di due settimane con il mercato, con investitori chiave che hanno espresso un forte sostegno all’emissione.

Tra gli investitori del bond figurano CBA, First State Super, NSW Treasury Corporation, Northern Trust, QBE, SAFA e Treasury Corporation of Victoria. CBA e la Banca Mondiale continueranno ad accogliere l’interesse degli investitori per l’obbligazione durante tutto il suo ciclo di vita e le richieste degli altri partecipanti al mercato in relazione alla piattaforma.

Il legame fa parte di un più ampio focus strategico della Banca Mondiale per sfruttare il potenziale delle tecnologie dirompenti per lo sviluppo.

 Nel giugno 2017, la Banca Mondiale ha lanciato un Blockchain Innovation Lab per comprendere l’impatto della blockchain e di altre tecnologie dirompenti in aree quali amministrazione del territorio, gestione della catena di approvvigionamento, salute, istruzione, pagamenti transfrontalieri e negoziazione del mercato del carbonio.

Arunma Oteh, Tesoriere della Banca Mondiale, ha dichiarato: “Sono lieto che questa transazione pionieristica di bond che utilizza la tecnologia di contabilità distribuita, bond-i, sia stata estremamente apprezzata dagli investitori. 

Siamo particolarmente colpiti dalla mancanza di interesse da parte di istituzioni ufficiali, gestori di fondi e banche.

Avevamo senza dubbio successo nel passare dall’ideazione alla realtà perché questi investitori di alta qualità hanno capito il valore di sfruttare la tecnologia per l’innovazione nei mercati dei capitali.

Il nostro scrupoloso lavoro, nell’ultimo anno, e in collaborazione con la Commonwealth Bank of Australia, è stato ugualmente determinante per il successo della transazione.

 Un encomio anche per gli altri nostri fornitori di servizi, King & Wood Mallesons, IHS Markit, Microsoft e Dominion Securities di Toronto.

Accogliamo con favore l’enorme interesse che questa transazione ha generato da varie parti interessate e continuerà a cercare modi per sfruttare le tecnologie emergenti per rendere i mercati dei capitali più sicuri ed efficienti “.

La piattaforma blockchain bond-i è stata costruita e sviluppata dal CBA Blockchain Center of Excellence, ospitato nel Sydney Innovation Lab. 

Questo progetto si basa sulla leadership e sull’esperienza del team dedicato alla blockchain di CBA, che ha assunto un ruolo guida nell’applicare la tecnologia blockchain ai mercati dei capitali.

James Wall, direttore generale esecutivo di IB & M International, CBA, ha dichiarato: “Da quando ha annunciato il mandato, l’interesse che abbiamo ricevuto per il bond-i è stato travolgente. 

È chiaro che il mercato è pronto e aperto alla diffusione delle tecnologie emergenti e vede la potenziale evoluzione dei mercati dei capitali.

 È stato un piacere lavorare su una transazione così rivoluzionaria con un’organizzazione lungimirante come la Banca Mondiale “.

Gli investitori fondazione nel bond- ho contribuito al progetto attraverso il loro feedback sulla struttura della piattaforma e funzionalità.

Derek Yung, Chief Operating Officer – Group Investments, QBE Insurance Group Limited, ha dichiarato: “QBE dà il benvenuto all’opportunità di partecipare alla prima emissione mondiale di bond block-bond globali. 

QBE cerca di collaborare con partner innovativi e CBA, insieme alla Banca Mondiale, sta aprendo la strada all’emissione di obbligazioni con questa innovativa piattaforma blockchain.

 Riteniamo che vi sia un potenziale non sfruttato per l’applicazione di questo prodotto ai mercati dei capitali e siamo lieti di essere coinvolti come investitori iniziali “.

William Whitford, Managing Director di Treasury Corporation of Victoria, ha dichiarato: “TCV era orgogliosa di avere un ruolo nel primo blockchain bond globale. 

L’opportunità di essere coinvolti in innovazione come questa è un privilegio, e sia il CBA che il team del Tesoro della Banca Mondiale devono congratularsi con la loro leadership in questo spazio. “

I fornitori di servizi della piattaforma obbligazionaria includono TD Securities come market maker, IHS Markit come fornitore indipendente di valutazione, Microsoft come revisore indipendente del codice e King & Wood Mallesons come consulente legale.

La Banca Mondiale emette tra USD 50 e US $ 60 miliardi annui in obbligazioni per lo sviluppo sostenibile. Ha una storia di 70 anni di innovazione nei mercati dei capitali.

 Tra le sue emissioni pionieristiche figurano il primo bond in formato globale – un obbligazione negoziata a livello globale emessa nel settembre 1989 – e il primo e-bond, un’obbligazione elettronica completamente integrata emessa nel gennaio 2000.

Come emittente frequente nel mercato del dollaro australiano, Dal 1986 ha raccolto quasi $ 60 miliardi da investitori a livello globale.

FONTE  BANCA MONDIALE WORLD BANK 

 

LEAVE A COMENT