BLOG

 
Educazione finanza

 “Prenditi cura del tuo futuro”

C’è tempo fino al 30 settembre per proporre iniziative ispirate al tema “Prenditi cura del tuo futuro” e partecipare alla quarta edizione del Mese dell’educazione finanziaria, promosso dal Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria, che si terrà dall’1 al 31 ottobre.

Educazione finanza

‘Prenditi cura del tuo futuro’ il tema di quest’anno

Il Comitato, guidato dalla direttrice Annamaria Lusardi, invita associazioni, istituzioni, imprese, università e centri di ricerca, scuole, fondazioni, pubbliche amministrazioni e qualsiasi organizzazione voglia impegnarsi nel campo dell’educazione finanziaria, assicurativa e previdenziale con eventi di qualità a presentare la propria candidatura tramite il form online disponibile sul sito www.quellocheconta.gov.it.

 Conferenze, webinar, iniziative culturali, seminari, spettacoli, giornate di gioco e formazione rivolti ad adulti, ragazzi e bambini, quest’anno con un’attenzione particolare alle donne e ai giovani.

Sono proprio le nuove generazioni e le donne, infatti, i gruppi finanziariamente più fragili in Italia secondo l’indagine realizzata nel 2020 dal Comitato insieme a Doxa “Emergenza Covid-19: gli italiani tra fragilità e resilienza finanziaria“.

In questi giorni si sta concludendo la nuova indagine, che consentirà di aggiornare dati e valutazioni sulle conoscenze finanziarie anche in relazione alla necessità di resilienza di fronte alla crisi pandemica.

“I nuovi dati, che presenteremo nelle prossime settimane, confermano l’importanza e l’urgenza di lavorare sui gruppi vulnerabili”, anticipa Lusardi che spiega anche il tema scelto per questa edizione. “‘Prenditi cura del tuo futuro’ è un’esortazione a pensare sì, ma soprattutto ad agire con coraggio e determinazione.

Un invito all’Italia e a tutti gli italiani – puntualizza Lusardi – ad essere campioni nelle scelte di ogni giorno, così come si aspira a fare nello sport”.

“Il nostro obiettivo è semplificare l’accesso alla conoscenza finanziaria in tutto il Paese, da Nord a Sud. Per farlo – conclude – c’è bisogno della collaborazione di tutti”.

Per aggiornamenti sulla manifestazione, è possibile seguire i profili social @ITAedufin su Facebook, Twitter, Instagram e @ComitatoEdufin su LinkedIn (ANSA)

 

 

LEAVE A COMENT