BLOG

 
consob educazione finanziaria

SCELTE DI INVESTIMENTO DELLE FAMIGLIE ITALIANE – RAPPORTO 2018

04 Mar 2019, by Your Solution in AIEF, AIEF PRO, educazione finanziaria, FINANZA ABC - il Risparmio di Oggi e' il Pane di Domani

SCELTE DI INVESTIMENTO DELLE FAMIGLIE ITALIANE – RAPPORTO 2018

RAPPORTO 2018

Il IV Rapporto CONSOB sulle scelte finanziarie delle famiglie italiane si articola in più sezioni.

La prima sezione illustra i macro-trend di ricchezza e risparmio delle famiglie; la seconda delinea le caratteristiche socio demografiche e attitudini individuali del campione; la terza esplora competenze finanziarie e attitudine verso il rischio dei decisori finanziari; la quarta sezione è dedicata alle abitudini di financial control (pianificazione finanziaria, gestione del budget familiare, indebitamento e risparmio); la quinta e la sesta indagano, rispettivamente, le scelte d’investimento più diffuse e la domanda di consulenza finanziaria da parte degli individui intervistati. Il Focus del Rapporto 2018 è dedicato alla theory of planned behaviour e alle intenzioni di accrescere la cultura finanziaria e di monitorare il bilancio familiare.

La ricchezza delle famiglie italiane in rapporto al reddito disponibile resta consistente, ma il tasso di risparmio continua a calare, registrando valori inferiori alla media dell’area euro.    … leggi di più

 

Per migliorare il rapporto degli italiani con la finanza è importante agire anche sulle attitudini.    … leggi di più

 

Le conoscenze finanziarie degli italiani rimangono basse, anche se gli investitori sono più bravi di chi non investe.   … leggi di meno

In merito alle competenze di calcolo, strumento indispensabile per l’accrescimento della cultura finanziaria, solo il 23% degli intervistati mostra di avere familiarità con il concetto di probabilità.

Le conoscenze finanziarie delle famiglie italiane rimangono contenute: le nozioni di base (inflazione, relazione rischio/rendimento, diversificazione, mutui, interesse composto) sono comprese da circa il 50% degli intervistati, mentre per i concetti più avanzati (relazione prezzo/tassi di interesse delle obbligazioni e rischiosità delle azioni) si registrano meno del 20% di risposte corrette. Però gli investitori rispondono meglio: ad esempio, alle domande su inflazione e relazione rischio/rendimento rispondono correttamente 7 investitori su 10, a fronte di 5 non investitori su 10.

I dati rivelano, inoltre, un disallineamento fra conoscenze finanziarie reali e conoscenze percepite, che interessa circa il 30% degli intervistati.

La propensione all’overconfidence (ossia a sopravvalutare le proprie conoscenze finanziarie) è meno frequente tra gli individui con maggiori conoscenze finanziarie.

Il quadro delle conoscenze finanziarie si completa con la cosiddetta risk literacy: posti di fronte alla domanda di ordinare alcuni strumenti finanziari (azioni, fondi azionari, derivati, obbligazioni non finanziarie) in funzione del livello di rischio, solo il 10% campione è in grado di ordinare correttamente le alternative di investimento per livello di rischio.

 

Meno di un italiano su due tiene una pianificazione finanziaria e risparmia in modo regolare.    … leggi di più

 

Solo il 29% delle famiglie possiede almeno un prodotto o uno strumento finanziario.    … leggi di più

 

comportamenti nel processo di investimento mostrano ancora numerose criticità.    … leggi di più

 

Più del 50% degli intervistati non è in grado di definire in cosa consista il servizio di consulenza in materia di investimenti; nella scelta del consulente contano la fiducia e l’indicazione dell’istituto bancario di riferimento.    … leggi di più

 

Relazione consulente-cliente: quale interazione?    … leggi di più

 

L’esigenza di accrescere le proprie conoscenze finanziarie è avvertita solo da pochi.    … leggi di più

 

Il Report è stato curato da: 
Nadia Linciano (coordinatrice) – CONSOB, Divisione Studi, Ufficio Studi Economici (n.linciano@consob.it)
Valeria Caivano – CONSOB, Divisione Studi, Ufficio Studi Economici (v.caivano@consob.it)
Monica Gentile – CONSOB, Divisione Studi, Ufficio Studi Economici (m.gentile@consob.it)
Paola Soccorso – CONSOB, Divisione Studi, Ufficio Studi Economici (p.soccorso@consob.it)

LEAVE A COMENT